Quali Sono Gli Investimenti Più Sicuri Oggi

0
8

Secondo il portale BorsaMercato, oggi molti degli investimenti dei consumatori passano attraverso la rete: vediamo quali sono quelli affidabili e quelli che invece hanno bassi livelli di sicurezza.

Quali Sono Gli Investimenti Più Sicuri Oggi

Investire i propri soldi e farlo in sicurezza, anche a costo di vedere scendere il potenziale rendimento. Sempre più i consumatori vanno alla ricerca di asset di questo genere anche affidandosi alla rete, in un momento storico nel quale proprio il web sembra essere diventato epicentro della rivoluzione finanziaria.

La rete anche qui mostra la sua duplice faccia, da un lato di terreno fertile per la proliferazione di occasione, oltre che di semplificazioni; dall’altra di universo complesso all’interno del quale i rischi tendono a moltiplicarsi. Proprio in questa cornice diventa fondamentale la ricerca di strumenti che possano offrire un minimo di garanzie: vediamo quali sono gli investimenti sicuri, secondo uno studio del portale BorsaMercato.

  1. Conti deposito: a livello di sicurezza possono garantire elevate performance, non altrettanto si può dire dei rendimenti, che un tempo erano elevati e che da qualche anno si sono ridotti al lumicino. I conti deposito possono essere aperti presso quasi tutti gli istituti di credito e hanno anche garanzia di Stato, per somme fino a 100mila euro. da valutare per chi vuole tenere ferma una cifra per un tot di mesi, mettendola al sicuro ma senza aspettarsi rendimenti da capogiro.
  2. Buoni postali emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti: anche qui si parla di strumenti garantiti dallo Stato italiano, quindi in grado di offrire determinate garanzie. Il capitale è vincolato ma può essere ritirato quando si vuole, andando in quel caso a perdere il rendimento. Come per i conti deposito, i tassi di interesse di questi buoni postali sono piuttosto bassi.
  3. Obbligazioni indicizzate all’inflazione: strumenti che nascono per consentire di controllare il rischio che il capitale investito veda i tassi di interesse pagati scendere al di sotto dell’inflazione. In quel caso l’investimento sarà stato vano. Per controllare questo rischio si ricorre ad obbligazioni legate all’andamento dell’inflazione: a livello di sicurezza l’elemento che fa la differenza è la solidità di chi lo emette. Ovviamente, maggiore sarà la garanzia iniziale e più bassi saranno i potenziali rendimenti nel tempo.
  4. Oro: quando si parla di investimenti sicuri non può mai mancare il bene rifugio per eccellenza, l’oro: la sua caratteristica è di vedere crescere il proprio valore nei momenti di crisi economica globalizzata, in quanto si assiste ad una corsa sfrenata da parte degli investitori per accaparrarsi il prezioso metallo giallo. Che è poi un bene finito, che quindi non è a rischio di inflazione e che, anche per questa ragione, difficilmente potrà vedere crollare il proprio rendimento.