Come Imparare a Programmare Gratuitamente e Con Facilità?

0
19

La programmazione costituisce una parte importante nel settore informatico, considerando che nell’epoca attuale si sta facendo passi da giganti nell’intelligenza artificiale e nel machine learnign.

Sicuramente questi aspetti saranno sempre più centrali negli anni a venire e il ruolo di programmatore sarà sempre più importante e ambito, ma non solo, imparare a programmare sarà sempre più una skill che farà parte del bagnaglio di conoscenze di ognuno, un po’ come saper leggere e scrivere.

Come Imparare a Programmare Gratuitamente e Con Facilità?

Imparare a programmare in modo facile con  un linguaggio di programmazione semplice e gratuito.

Ma innanzitutto che cos’è la programmazione? La programmazione si riferisce all’arte di scrivere istruzioni (algoritmi) per dire a un computer cosa fare.

Per impartire dei comandi a un computer in modo che li interpreti e li esegua, è necessario poter dialogare con esso, pertanto c’è bisogno di un linguaggio che traduca le intenzioni del programmatore così che il computer le possa “leggere”.

Nel mondo della programmazione esistono innumerevoli linguaggi, e per chi volesse iniziare a programmare, è difficile scegliere o orientarsi. Innanzitutto c’è bisogno di una base di partenza, senza di essa è complesso riuscire poi a comprendere le sfumature e gli impieghi che ogni specifico linguaggio ha in sè.

Per inziare e imparare quindi a programmare si possono frequentare molti corsi, anche online, oppure farlo in autonomia sfruttando un nuovo linguaggio di programmazione: Scratch 3.

Scratch è un linguaggio di programmazione visuale che fornisce un ambiente di apprendimento ideale per imparare non solo le basi, ma anche per iniziare a fare qualcosa di un po’ più complicato come giochi, applicazioni e molto altro.

Originariamente sviluppato dal Massachusetts Institute of Technology, Scratch è un linguaggio di programmazione visuale semplice e gratuito. In questo linguaggio di programmazione innovativo, i blocchi di codice hanno un colore, i quali si incastrano gli uni con gli altri come in un puzzle, eliminando gli errori di battitura che tendono a verificarsi quando si programma scrivendo il codice.Si tratta quindi di un vero e proprio metodo di programmazione visuale e non è richiesta alcuna conoscenza specifica per manipolare gli oggetti o spostare elementi.

Molti programmi multimediali possono essere realizzati utilizzando Scratch 3, incluso giochi, animazioni e storie interattive. Scratch è inoltre, il software più utilizzato per insegnare la programmazione ai bambini dagli 8 ai 14 anni. È infatti un ottimo strumento per sviluppare le capacità di programmazione degli studenti, poiché consente di creare molte tipologie di programmi diversi. Questo linguaggio aiuta a sviluppare la conoscenza e la comprensione che accompagnano queste abilità, e a familiarizzare con alcuni concetti chiave che sono alla base di ogni ambiente di sviluppo, e sono applicabili a qualsiasi linguaggio di programmazione.

Le Caratteristiche di Scratch 3

I blocchi etichettati e codificati a colori mostrano chiaramente ogni passaggio logico in un determinato programma e con un solo clic è possibile persino testare ogni parte di quest’ultimo per verificare se la logica adottata funziona oppure necessita di modifiche.

Con Scracth è possibile

  • Sfruttare la potenza dei cicli ricorsivi – Si possono utilizzare istruzioni “if / else” e operatori logici per prendere decisioni, memorizzare i dati in variabili ed elenchi per utilizzarli nel programma, leggerere, archiviare e manipolare l’input dell’utente e implementare algoritmi.
  • Creare progetti pratici che variano dal creare un simulatore di legge di Ohm, disegnare schemi intricati, programmare sprite per imitare robot che seguono un percorso, creare giochi in stile arcade e altro ancora!

Il sito web del progetto è ricco di spiegazioni dettagliate, illustrazioni, esempi guidati, molti colori e molti esercizi per aiutare chi si approccia per la prima volta al mondo della programmazione.

Inoltre esiste anche una versione installabile sul computer (“Scratch Desktop”, la cui interfaccia e l’aspetto grafico è stato modificato e vi sono stati aggiunti nuovi temi, suoni, personaggi, sfondi, etc…) e una versione per i più piccoli dai 5 ai 7 anni di età: Scratch Junior. Grazie ad essa i più piccoli possono avvicinarsi al mondo della programmazione creando giochi e storie interattive in modo intuitivo e imparano a risolvere problemi più o meno complessi. Si tratta di una App scaricabile su Tablet Android e su Ipad e il suo funzionamento è molto simile a quello del linguaggio principale, cioè grazie ai blocchi colorati. In questo modo i bambini possono programmare da zero, oppure modificandone uno già presente nelle folta libreria del sito.

Infine per Scratch 3 sono disponibili anche delle estensioni, cioè è possibile aggiungere dei nuovi blocchi colorati a quelli già forniti dal linguaggiod i base. Per esempio è possibile aggiungere “LEGO Education WeDo” o “Mindstorm Education EV3”, che permettono di inserire dei mattoncini alle creazioni che si andranno a realizzare. Con Google Translate sarà possibile far parlare i personaggi delle storie animate che si creano, anche in lingue diverse, e con “Movimento Webcam” sarà possibile creare Scratch 3 anche su un Raspberry Pi.

Il miglior linguaggio di programmazione con cui iniziare

Scratch è un ambiente di programmazione divertente, gratuito e adatto ai principianti anche se è conosciuto più per la sua capacità di introdurre i bambini alla programmazione. Rende l’informatica accessibile a persone di qualsiasi età perchè utilizza blocchi di comandi colorati e grafiche da cartone animato, invece di digitare innumerevoli righe di codice in un linguaggio di programmazione criptico. Impara a programmare con Scratch è il metodo perfetto per iniziare senza fatica il proprio viaggio nell’informatica.

Link a Scratch 3.